Foto_storiche_02.jpg

L’edificio ottocentesco, ma d’impianto seicentesco, è circondato da un’area scoperta a parco di circa un ettaro dove si possono ammirare diverse specie arboree centenarie tra cui querce, palme, tassi e
maggiociondoli. Il corpo padronale della villa è completato da due adiacenze. Secondo alcuni studi il parco,che rispecchia lo stile tipico del giardino all’italiana, fu il luogo dove il pittore Gregorio Lazzarini (1655 -1730), maestro del più celebre G. B. Tiepolo, iniziò a dipingere.

Attualmente la residenza è di proprietà della stessa famiglia che l’acquistò alla fine dell’800. Nicolò Bornancini, podestà di Cinto Caomaggiore e proprietario terriero aveva acquistato la villa in occasione del suo matrimonio con la contessa Anita Bombarda, originaria di Portovecchio presso Portogruaro. Il Cav. Nicolò Bornancini scelse questa villa come regalo di nozze. Purtroppo la moglie Anita, morì due anni dopo aver dato alla luce una bimba, Caterina.

Foto_storiche_04.jpg

 

 

Il cavaliere Bombarda prese in casa un’istitutrice francese M.me Chappe che si occupò dell’educazione della figlia. Caterina, che come tutte le ragazze di buona famiglia del tempo, imparò a suonare il pianoforte grazie al maestro Goffredo Giarda del conservatorio Benedetto Marcello di Venezia, che era un grande amico del poeta Gabriele D’Annunzio..

Dopo la morte del padre la signora Caterina Bornancini abitò nella villa con il marito Ottavio Cincotta, generale dell’Aereonautica Militare italiana e cugino del celebre cantante napoletano Giacomo Rondinella. L’attuale decorazione interna della villa fu affidata nei primissimi anni del ‘900 alla mano esperta del Maestro e restauratore Tiburzio Donadon e dei suoi assistenti che avevano terminato il restauro dell’Abbazia Benedettina di Santa Maria in Sylvis a Sesto al Reghena, decorato la parrocchiale di Noventa di Piave e una parte del Duomo di Portogruaro.

Nel Salotto della Musica e nella Sala da Pranzo vi sono alcuni ritratti dei padroni di casa eseguiti dalla celebre pittrice Maria Vinca, allieva a Venezia della bottega di Gugliemo Ciardi.

La nostra storia_06.jpg
La nostra storia_05.jpg
La nostra storia_03.jpg
antenati.jpg

L’attuale proprietaria, la dott.ssa Nicoletta Bulian

è guida ed accompagnatrice turistica nel Veneto, parla inglese, tedesco, francese e spagnolo

e si occupa prevalentemente di far conoscere il territorio veneto anche a gruppi stranieri.